Servizi
Contatti

Eventi


Facendo seguito a quanto già segnalato nel n.1/2007 de La ballata a proposito di Riverberi e 9 canti parigini di Pietro Nigro, piace qui accennare anche alla raccolta poetica del medesimo autore intitolata Astronavi dell’anima. Espressione che non risponde solo a un puro interesse di facciata. Perché a dimostrarne la genuina emblematicità provvede ampiamente un testo fascinoso, capace di esaltare gli ospiti con avventurarli su virtuali astronavi dell’anima “laddove” tentare di sciogliere l’eterno nodo esistenziale. Questo senza che l’afflato poetico soffra i ripetuti assalti al mistero che continuamente sfugge all’amplesso della conoscenza. Anzi, ancora una volta proprio l’intangibilità del massimo segreto ingenera un tormento riflessivo (oggi si dice sconfitto) che Nigro sa affrontare e sempre restituire in termini di verità poetica, ed è qui ciò che conta. Più del favoleggiare sul tempo in cui sconfitta la morte, gli umani diverranno immortali.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza