Servizi
Contatti

Eventi


La Ballata ha avuto già l'opportunità di occuparsi di questo pluripremiato poeta (e saggista) e non possiamo che esseglí grati di averci fatto omaggio della nuova raccolta di poesie sotto il titolo impegnativo Per più vedere. E forse non sarà un caso se la copertina ospita la Sibilla deifica ritratta da Michelangelo "il grande", nel Giudizio Universale della cappella Sistina, se Leonardo volle definire la poesia una pittura che si sente e non si vede e la pittura una poesia muta. Così la Sibilla ci ha liberamente ricondotto non tanto al motto "Conosci te stesso" scritto secondo leggenda sul frontone del tempio di'Apollo a Delfo quanto, per esempio, a nulla è più dolce dell'amore, epigramma di Nosside poetessa di Locri del IV-III secolo a.C..il cui sguardo ridente per un momento Andriuoli "dipinge" affiorato dal mare dei secoli a render limpida e lieve l'ora che veloce s'annera. E rimanendo in tema di dipinti, voltata pagina, il lettore sarà subito e di nuovo veicolato in un lontano passato per virtù di una reincarnazione pittorica operata nel `700 da Guido Reni, ispiratosi all'età mitica di Atalanta e Ippomene. Lei insuperabile nella corsa ma battuta dall'astuzia di lui che riesce a spezzarle il ritmo adescandola facendo cadere lungo il percorso tre mele d'oro da lei raccolte. Una sconfitta che parrebbe accoppiarsi a quella subita a Pompei dalla donna "dal bracciale d'oro". In seguito, sempre il lettore, si troverà davanti a un Michelangelo Merisi (Caravaggio) del quale Andriuoli poeta delinea l'esistenza formulata in termini di una concisa e folgorante confessione-ritratto da ritenere non meno efficace di un ritratto eseguito da un grande pittore del passato. Se abbiamo limitato questo breve intervento evidenziando solo le poesie che precedono, per così dire non estranee "mutata mutandis" alle convinzioni di Leonardo, è perché nel rispettare la solita tirannia dello spazio nulla è parso fosse da aggiungere alla congrua, erudita e motivata prefazione fornita di Emerico Giachery. Tale da mettere a tutto agio i molti fans nella lettura della più recente opera di Elio Andriuoli.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza