Servizi
Contatti

Eventi


Settimo libro della saga del "conte Alain Philippe Eugéne De Savoia-Soisson, nipote del conte Filippo Emanuele, nato a Parigi nel 1760, ufficiale della marina francese, sposato dal 1804 con la marchesina Julie De Sade, figlia naturale del marchese De Sade".

Si tratta di una biografia romanzata, con venature erotiche, dal quale traspare un'accurata ricerca bibliografica (molto utile l'appendice del libro per chi volesse informarsi in modo più approfondito ai temi qui trattati) che fa da solida base allo svolgersi della storia. Il tutto è ben assemblato e orchestrato, si scoprono inoltre interessanti particolari riguardo aspetti "minori" della storia di quell'epoca, quali il turismo verso castelli e/o residenze di (ex) nobili o non sbandierate abitudini sessuali.

Le scene di sesso sono esplicite e, se sono raccontate nei particolari quando si tratta di rapporti prostituta/cliente, invece sono forse un po' troppo frettolose quando si tratta di marito e moglie (e sempre descritte sotto un'ottica che dà la priorità all'appagamento dell'uomo).

In generale una lettura interessante, che si dipana principalmente attraverso dialoghi; questa scelta dona scioltezza e vivacità alla storia, si legge senza intoppi anche grazie un intreccio ben strutturato, ma allo stesso tempo la priva di un respiro più ampio. In sole 60 pagine accadono davvero molte cose e, nonostante tutto questo sia una scelta precisa dell'autrice, le potenzialità ombrose e misteriose del finale credo ne siano rimaste un po' soffocate.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza