Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. La variabilità delle forme in poesia – s’intende quella che, superate le sperimentazioni, riacquista la sua identità attraverso una creazione individuale – è segno vitale: se poi si registra l’essenzialità dei versi, il loro concretizzarsi con quel nitore che sta alla base dello stile di Annamaria Cielo, l’esito è certo. Che siano riporti descrittivi o microcosmi di linguaggio, in ogni caso sono immagini aperte al pensiero e interposte dalla scrittura, che introduce in spazi virtuali e ritaglia nuove dimensioni espressive. Si arriva alla ‘rappresentazione’ con la lirica Se non ci fossi, dove il contenuto, in apparenza criptato, si consegna alla totale purezza del segno: ciò non disperde il tocco pittorico, efficace e preciso, per esempio di Nisiol.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza