Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. L’invenzione si deposita di là del tessuto arcaicizzante in cui prevale il lessico, se non che la scrittura è anche penetrazione e non solo riporto difficilmente oggettivo. La tecnica sfiora la filologia, con passi espunti, uso di dieresi (l’orïuolo, p. 60) e di rara crasi (eburnê, p. 65), oppure la variatio, es. da cinedo (p. 91) a efebo nell’indice, il che modifica taluni aspetti. Cercare coerenza nel lessico è come fissare il testo alla sua improbabile essenza: vale più l’esperire, da cui proviene poi il significare. La forma-poesia non ha obblighi quand’è rivolta ai contenuti, così nasce l’idea-figura: ‘Addotto all’asse | io ruoto d’un cipresso doppiando | l’ombra che fa da sfera’ (p. 110).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza