Servizi
Contatti

Eventi


Teatro. Prosegue la pubblicazione delle opere giovanili di Nigro; in questo terzo volume un atto unico in tredici scene. All’epoca (1958) l’autore aveva diciannove anni, e malgrado la giovane età ha saputo creare un pezzo brillante, dove i caratteri sono ‘sagacemente’ delineati. Quello di Marta è piuttosto pratico, poiché mira al denaro: chi chiederà la mano della figlia Margherita deve avere un buono stipendio. L’innamorato, ottantamila lire al mese (p. 36). Lieto fine, come si conviene, e anche umoristico diciamo noi, tra le ‘risa generali’.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza