Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa storica. La prima metà dell’ottocento è fra i periodi privilegiati dall’autrice marchigiana che, per sua asserzione, anziché ai grandi eventi è interessata alle ‘vicende delle singole persone’. Gli intrecci amorosi poi ne rilevano il lato umano, e le scene erotiche sono ricorrenti (ess. alle pp. 16, 19, 24), ma il piacere sembra essere un lenitivo alle sofferenze fisiche. Costanza Trotti Arconati ebbe come amanti lo scrittore Pietro Borsieri (1788-1852) e il poeta Giovanni Berchet (1783-1851), la cui opera, per quanto stilisticamente discutibile, è importante perché comprende il più noto manifesto del romanticismo italiano.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza