Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Benché il faro non costituisca una simbologia istituita (si è parlato di un racconto incompiuto di Poe) la sua immagine suscita l’idea di guida per i naviganti e, nel contempo, d’inquietante solitudine: nel finale del romanzo il protagonista (in prima persona) ne diverrà il guardiano. Se l’inizio è su un tono un po’ misterioso, suggerendo ‘storie e leggende che si perdevano nella notte dei tempi’, la vicenda invece si snoda con prosa spigliata e dialoghi cui non manca il tono scherzoso. La fantasia però prende spesso il sopravvento, come nel XXI capitolo o nel trafiletto del XXV.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza