Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Se si tiene conto di quanto conosciamo dell’opera della Brentani – specialmente novelle – il presente racconto o romanzo (è il secondo dopo ‘Confortatemi con il tè’) stupisce per il fondo tragico, sebbene il finale si apra alla speranza. Ci sono professioni tramandate da padre in figlio: non tanto comune quella del boia, che l’abolizione della pena di morte in molti paesi ha reso più rara. La vicenda si svolge in quattro tempi ed è narrata in prima persona maschile: la fatalità, spesso inverosimile, incrocia destini che sembrano ineluttabili, ma anche la morte può dare un senso di serenità (p. 87).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza