Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. La leggenda di Dracula il vampiro non nasce dal nulla, ma da un personaggio realmente esistito. Si chiamava Vlad III, voivoda (dal serbocroato: capo dell’esercito) di un principato della Romania e vissuto tra il 1431 e il 1476. Prese il nome di Vlad Tepes (l’impalatore) poiché faceva impalare i suoi nemici secondo l’uso turco. Per certuni fu ritenuto il figlio del diavolo, per altri un difensore della cristianità, ma il misterioso Ordine del Drago cui apparteneva ricorda il gran Dragone che compare nell’Apocalisse. Il romanzo sa coniugare finzione letteraria, non priva di fondamento, e riferimenti storici, tentando di descrivere o ricostruire il ‘Vlad Dracul uomo’ (p. 5). Pagine affascinanti, spesso terrificanti, vedi p. 168 o 214.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza