Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Giovane è l’autore (nato a Roma nel 1984) e giovane la sua scrittura, sempre mobile e screziata di espressioni vivaci (vive): cade il diaframma tra prosa e poesia, quest’ultima in certo qual modo più seriosa, come nel verso iniziale di Bordello: ‘Ho visto ancora quell’onirico bordello di creature deformi’. Della Rocca sviscera due lati dell’esistenza, riuniti nel ‘tragicomico’, dietro cui si scorgono valori fondamentali; un’etica che persiste, confessata o no: ‘È facile essere l’Anticristo e voltare le spalle a Dio’ (p. 47).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza