Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. L’8 febbraio 1420 a Padova va a fuoco il palazzo della Ragione: si pensa a un ‘attentato’ dei veneziani. La vicenda si colloca nel momento di contrasto fra la città patavina e Venezia: si sa che uno spunto storico viene poi piegato a determinate esigenze narrative e quindi gran parte di un romanzo è opera di fantasia, ma qui si deve dar merito all’autore, certamente non nuovo a prove letterarie, di aver saputo ricreare il clima dell’epoca, grazie anche al linguaggio in cui si inseriscono frasi in lingua veneta e parole italiane d’uso antico (es. ruinarti, p. 129). Suggestivo il capitolo La Processione dei “Bianchi”.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza