Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Isabella Breccia (Arsia 1943 - Monza 1979) rivive con queste toccanti pagine di diario. La sua storia si profila per sommi capi – per esempio la tragica uccisione del padre – ma anche con annotazioni che ne delineano la sensibile psicologia, poi finita in depressione (1 gennaio 1964). Si coglie spesso un sentimento poetico, un desiderio d’amore, una tenerezza fatta di intima pietà (l’episodio del ragno, 19 settembre 1971). Le note chiudono qui in data 4 novembre 1972 con la sofferta invocazione: ‘Dio, dove sei?’ Isabella vivrà ancora sette anni, sui quali – non sappiamo come vissuti – sembra scendere il silenzio. Questi fogli di diario, custoditi dalla sorella Elvira, vedono la luce dopo oltre trent’anni.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza