Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Come il percorso sotterraneo di acque carsiche che vedono a tratti la luce, così è la poesia: trovare il punto significante, luminoso. C’è rispondenza alfine tra le lingue: ognuna può rivelare scorci diversi. La poetica di Dyerval si affida talora al miraggio, talaltra alla pittura, trasferendo l’immagine pensata in un’altra che dell’arte figurativa conserva la memoria: ci si può (deve) smarrire nel gioco d’opachi specchi o nella ‘scacchiera di luce’ (Convocazioni, v. 8): si propone una sola lirica perché già irradia il suo senso sulle altre, da quella eponima al poemetto della IV parte. La traduzione riserva scelte personalizzate, es. ‘si agita il viale’ (Intravista, v. 2) per ‘le boulevard s’ébroue’ evitando la similarità.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza