Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. In una scatola ‘di forma tonda’ a dal colore luccicante, viene scoperto un diario: anomalo, per la verità, in quanto vi sono salti addirittura di anni e si protrae – originale idea – nel futuro prossimo (15 marzo 2011). Il romanzo è perciò organizzato secondo il materiale diaristico: lo si definisce prosimetro perché presenta anche poesie o testi versificati, fin dalla prima data (23 febbraio 1972), con tocchi di classico nitore: ‘Rimembri l’aulente | di quei solenni dì’ (Giacché). C’è il senso del tempo, il dilemma vita e morte: un percorso già indicato nel titolo.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza