Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Cos’è la verità? (Giov. XVIII,38) C’è un interrogativo che torna nelle sei sezioni del libro: ognuna si differenzia per il tipo di domanda. La scrittura poetica allora si prefigura quale ricerca della verità o d’un significato, di regola pertinenti alla filosofia. La differenza consiste nell’espressione: più difficilmente la filosofia diviene arte, mentre la poesia nasce da un’intuizione percettiva. Così da particolari ‘graziosi’ come ‘L’anta ha la forma | di un’onda’ (p. 21) l’atto creativo si sposta altrove e la figura citata ad esempio ricorrendo per mutazioni (p. 42 o 51 e ss.) si trasforma in indagine e sostanza.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza