Servizi
Contatti

Eventi


Saggistica. Opera straordinaria ma certo destinata più agli studiosi che all’uomo della strada: si prova comunque gioia a entrare in quei documenti che hanno conservato il fascino di un tempo così lontano dalla nostra civiltà alquanto mutata: la pergamena più antica risale al 22 marzo 727. Ogni testo è riportato con un accuratissimo lavoro di filologia testuale: si vedano le integrazioni a piè di pagina come nel Iudicatum dationis (960) o nel Memoratorium causationis (1012), tanto per fare due esempi. In appendice la cronologia dei vescovi longobardi di Capua a partire dal 594. Tre indici: I. nomi di persona; II. nomi propri, dei luoghi e delle cose notevoli; III. indice generale. Numerose le riproduzioni, tra cui quelle di antiche carte ‘topografiche’.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza