Servizi
Contatti

Eventi


Epistolario. Autorevole co-fondatore e presidente della Secessione Viennese, Klimt (Baumgarten 1862 - Vienna 1918) è ritenuto, almeno da una parte della critica, fautore di un ‘estenuato estetismo’, benché tale definizione non sempre si possa applicare alla sua pittura, sia pure nella prospettiva di art déco che è quella che più affascina: la sontuosa Salomè, per esempio, ben si attaglia alla temperie dell’epoca fra R. Strauss e O. Wilde. L’epistolario riveste importanza più sotto il profilo personale anziché quello sentimentale con Marie Zimmermann. Tra i disegni qui riportati il ‘Nudo di vecchia in piedi’ (1903) ci pare prefiguri già l’espressionismo di un E. Schiele.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza