Servizi
Contatti

Eventi


Teatro. La morte appare incarnata (si fa per dire) in un’ambigua figura il cui nome è stato capovolto: commedia, sia pure sacramentale, quella di Diedo? In qualche punto l’ironia non manca. Ma la signora con la falce prima si porta via un marito, poi due ragazzini che erano andati a pescare in valle: tuttavia il suo trionfo non è completo. La pièce teatrale in due atti vede lo scontro decisivo fra madama Etrom e l’angelo (atto II, scena terza): la spunta quest’ultimo, e la protagonista (Lucia) non morirà e presterà la sua opera in un orfanotrofio. Rimane però un dubbio: la morte viene da sola o la manda qualcuno?

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza