Servizi
Contatti

Eventi


Teatro. Nei due atti (il secondo a sua volta è diviso in due scene) il dialogo si svolge tra due prostitute con un linguaggio spontaneo ma che tuttavia ne distingue i rispettivi caratteri: la prima (Magdala) fissa a un suo sogno d’amore, la seconda (Farida) convinta che per loro l’amore non sia possibile, ma anzi è negato (p. 16). Si attua così la ricostruzione di vicende di donne costrette con l’inganno a una squallida vita. C’è poi un terzo personaggio, Marylin, affiliata al racket, messaggera della ferale notizia (p. 54 e ss.), ed è forse uno momenti più drammatici, e insieme poetici, di questa pièce che si chiude in modo imprevedibile (cfr. pure la nota dell’autrice a p. 91).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza