Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Tecnicamente poesie, le quaranta parti di quest’opera che – libera da pastoie formali – si delinea e si ‘versifica’ secondo un impulso realizzato proprio nel disgusto del ‘male dentro’ (con queste due parole si chiude il libro, a p. 99). Quindi, ne consegue lo spirito a volte beffardo, il linguaggio schematico ed essenziale che punta ai fatti, alle cose, mettendo a nudo le incoerenze (e talora le violenze) di una società probabilmente malata di sé stessa, dove ‘tutti si lamentano - forse è un’arte’ (p. 92). Conviene ricordare che, ponendo più attenzione, possiamo percepire anche un ‘Giudice dentro di noi’ (p. 72).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza