Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Con quest’opera terza (le precedenti sono uscite nel 2005 e nel 2009) il poeta definisce il suo iter ideale e stilistico. La linearità si unisce non di rado a un lessico di penetrante presa semantica, già da I. Straniero; ‘e mi faceva rezzo in quell’algore | solare delle cose’ — indagando sottilmente sui rapporti tra le parole, è ‘sinestesia’ separata dall’enjambement; cfr. anche a p. 64 ‘il roggio vetro delle foglie’. Nelle forme tradizionali il vincolo non impedisce una creatività che fa sorgere suggestive figure; ne sia esempio il sonetto in versi sciolti (da cui affiora, con più soluzioni, l’endecasillabo) di p. 31. Un topos poetico qual è il gabbiano (-i) riceve piena originalità con ‘il loro interrogarsi frastagliato’ (p. 15).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza