Servizi
Contatti

Eventi


Saggistica. Nel teatro d’avanguardia sembra vi sia una progressiva dissoluzione del senso, che, ben inteso, è comunque relativo: Sanguineti si rivolge spesso alla dimensione fonico-fonematica, di vicinanza con la musica: pensiamo ai compositori che hanno messo in note – per così dire – i suoi testi, in particolare Berio; tra i recenti A. Cattaneo (un libretto); ma altri lavori sono stati musicati da un maestro di tendenze più tradizionali come Morricone. Il vasto saggio analizza i testi teatrali sanguinetiani a iniziare da K. Nel contesto generale si rilevano caratteri quali oralità, falsificazione, spettacolarizzazione, e la prassi del travestimento (parte II) perfettamente plausibile, se si considerano i travestimenti – pur con altra funzione – di madrigali e canzonette che G. Ancina già operava nel Cinquecento.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza