Servizi
Contatti

Eventi


Storiografia. La storia non sarà mai riportata esattamente com’è stata: le parole vanno interpretate, le immagini (foto: nel volume ce ne sono molte) sono ‘attimi’ di quel che fu: i filmati, infine, risultano vicini alla realtà degli accadimenti. Due anni dopo la rivolta ungherese del 1956 una frase (Duav, XI-58) “spada arrossata dal martirio di Nog [Nagy] e Maleter” – il libro di Pongrátz precisa gli eventi che vanno da fine ottobre a novembre, quando ogni resistenza venne stroncata dai carri armati sovietici: e i personaggi citati ora (specialmente Maléter) si vedono alla luce delle loro azioni, di dubbi e ambiguità. Il Passaggio Corvin (cartine alle pp. 273-276) fu ‘zoccolo duro’ per conquistare una libertà – ancora lontana – sull’esempio dell’eroe nazionale Kossuth, più di un secolo prima.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza