Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Con semplicità Quebella rievoca la sua storia, anzi, la ‘storia di una famiglia’, dai primi ricordi, come la guerra: quando venne dichiarata dall’Italia (10 giugno 1940) egli aveva circa sei anni. Gli episodi, spesso dolorosi, mostrano il passaggio attraverso un conflitto che renderà sempre più dura l’esistenza, per eccesso di severità (p. 14) o cibo scadente (p. 25). La guerra finisce, ma lascia uno strascico di disagi e miseria (p. 62) e ancora eventi luttuosi, la morte del padre per esempio (1950). Gradualmente inizia la ricostruzione e per il protagonista nasce anche l’ispirazione artistica. Una vicenda che – essendo vera – è lezione di vita.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza