Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Bolognese di nascita, ma con impronta friulana (cfr. Aghe risultive, 2004) e da oltre trent’anni residente a Verona, l’autrice imprime a queste poesie in lingua una doppia struttura stilistica, fra quotidianità e ispirazione lirico-descrittiva: carattere preminente in ‘Fantasma di luna’ il cui paesaggio trattiene figure che poi escono ‘dalla loro opacità’ (v. 7); c’è pure l’articolazione dei versi in lineari cadenze, al limite del tono musicale; fintantoché rimane in quell’area creativa la poeticità si vincola a traslati la cui armonia è implicita nel testo (L’arpa). 

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza