Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. L’autore è sempre presente nella sua opera, anche se si trattasse di esercizio e non creazione. Gli appunti ‘narrativi’ di Virallonga, e speculativi (cfr. P. Ruffilli, p. 7) nascono per ‘capire le cause oggettive’ (Questione concreta, v. 14), vale a dire dar preminenza alla ragione più che all’ipotesi. Non che manchi in questa poetica il sentimento, privato però del dato puramente figurativo, per toccare la sostanza, che è quindi oggetto: ‘il velo dei tuoi occhi’ (Magia, v. 7). L’escursione tra elemento significante e la sua trasposizione nella fantasia è qui evidente, ma non perde quel vincolo di relazione che definisce e connota.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza