Servizi
Contatti

Eventi


Saggistica. Con il sottotitolo ‘Schede dostoevskiane’ l’autore affronta i diversi aspetti del grande narratore russo, le cui opere hanno ispirato numerosi musicisti: fra gli italiani va ricordato Arrigo Pedrollo che musicò Delitto e castigo su libretto del Forzano (1926). Di notevole rilievo sono i profili di personalità dell’epoca di Dostoevskij (1821-1881) che permettono di comprendere l’ambiente, le tendenze, i fermenti nei vari campi: in arte è lecito parlare di risveglio della coscienza nazionale, comune peraltro a diversi stati del nord e dell’est. Un saggio condotto con assoluta competenza: le immagini che accompagnano le varie schede riguardano anche i luoghi che lo scrittore ha frequentato.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza