Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. La straordinaria quantità di viaggi, interessi ed esperienze rende il romanzo interessante e, per i motivi anzidetti, senza pause di riposo (e non tutto è stato riportato). Più che il particolare clima del dopoguerra, è la linea progressiva dei cambiamenti a definire la temperie degli anni sessanta e seguenti; v’è inoltre un’apertura culturale per la continua ricerca, il dato della doppia realtà, interiore ed esteriore. Nell’ultimo capitolo ‘Il cerchio si chiude’ scrive l’autore: ‘Volevo essere qualcuno e sono riuscito ad esser Nessuno’ — da interpretare. La realizzazione di sé attraverso la via spirituale è stata raggiunta e, in ogni caso, ‘ciascuno provi qual è la propria opera’ (Gal. 6:4).

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza