Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. L’autore (1908-1963) nacque e morì a Modena. ‘Poeta e prosatore maudit’? (p. 32) Se vi è un’influenza da certo Rimbaud, e pensiamo agli ultimi lavori, la dimensione è un po’ diversa. Punto di forza di queste sei prose ci pare sia l’osservazione. Delfini scruta, percepisce, intuisce, e infine sceglie la sua scrittura; e vi affiorano segnali profondi, per esempio dal sogno (C’è una ragazza alla finestra); ma le due pagine de L’osteria senz’avventori profilano una realtà che risiede nell’ipotesi, quasi estrema solitudine, dove l’individuo è ridotto a simbolo: e i particolari ‘fisici’ sembrano nascondere un mistero o un’occulta memoria.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza