Servizi
Contatti

Eventi


Poesia e musica. Secondo Monteverdi ‘l’horattione signora dell’armonia et non serva’ (Paoli, 83), ma il Casti per ‘divertimento’ propone ‘prima la musica e poi le parole’. Ai dettami monteverdiani si attengono i sei pezzi, che seguono le parole attraverso una raffinata trama sonora: la parola acquista così rilievo. Nelle due liriche ‘Nella casa di Endenich’ e ‘Neve di Praga’ i versi sono anche recitati, aumentando poi l’efficacia della parte musicale. Peraltro la poesia della Pratici sembra idonea – sfuggendo alla banale regolarità di certi testi per canzoni – a suscitare atmosfere sonore. Si ritiene opportuno riportare l’organico dell’ensemble: Nicoletta Damiani: voce-tastiere-cori-contrabasso - Luca Bresciani: batteria-audio editing - Lorenzo D’Angelo: chitarre-arrangiamenti - Alessio Ceccotti: basso elettrico - Francesco D’Angelo: tromba.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza