Servizi
Contatti

Eventi


A pezzi, a bocconi

Poesia. In un certo senso ‘convivono’ poesie datate con altre più recenti: alcune risalgono a quarant’anni fa e questo ci permette di confrontare i testi fra loro e trarne eventuali valutazioni. Nella sostanza lo stile non è mutato: è una poetica che anela ad espandersi, a fluire con estrema naturalezza ma sostenuta da un rigore linguistico che pur nei momenti dove il soggetto tende ai toni scuri diffonde la sensazione di un interno splendore, di una luce che guida i versi alla loro completa definizione.

Ogni testo è dissimile, e la scansione presenta notevoli diversità arrivando fino al bisillabo (metrico) tronco. Si avverte quel procedere sicuro eppure mantenuto nei limiti di una classicità nuova, poiché necessariamente non occorre seguire il verso organizzato ma piuttosto svolgere nell’alveo di un’inventiva sempre vigile il tema proposto.

Nelle liriche più recenti si avverte un approfondimento tecnico che arricchisce ancor più la trama del discorso, già presaga che “hanno lame sottili | le pagine scritte”: è questa coscienza a caratterizzare la raccolta in grado di trasmettere emozioni in apparenza intraducibili.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza