Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Ci sembra che la differenza tra prose e poesie sia formale: certi fragmenta (e si comprendono le citazioni) seguono un percorso che le assimila. Di fronte allo sregolamento la poetica di Mandolini regola o, per evitare equivoci, possiede una valenza costruttiva nel verso (emerge l’endecasillabo) e nella strofa (numerose le quartine). Ma questo un dato che semmai potenzia il contenuto, la cui osmosi continua: “Il vento prende una parte di me” (p. 43) o “lascio un po’ di me sopra gli oggetti” (p. 28). Un rapporto che trapassa la fisicit delle cose e riduce la stessa presenza umana: “L’et un cumulo di immagini” (p. 90). Non che manchi la vena descrittiva: si veda la splendida seconda quartina di p. 134 o il testo a p. 145, ma nella descrizione il poeta pone qualcosa di pi, la tensione metafisica (p. 148) che attraversa quel “grumo inestricabile di linee” che l’esistenza.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza