Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. L’autore, veneziano, è nato nel 1961: quella che si potrebbe definire ‘generazione di mezzo’, che sente la crisi addensarsi, con nuovi scenari sociali, non corrispondenti alle aspettative. Perciò la sua poetica punta spesso a cogliere il disagio e il malessere della società (Precari della scuola), contemperando l’esigenza alla denuncia con il tono non di rado elegiaco (cfr. Io sono rimasto a queste calli), inteso, se non a esorcizzare, a schiudere una speranza, a vincere la ‘pena’. Fulcro quindi della raccolta la sezione ‘La mia generazione’, che prefigura mancanza di ogni certezza: ‘E si va avanti un giorno alla volta’. Sassetto riesce a coniugare l’impegno (anche umano) alla parola poeticamente elevata.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza