Servizi
Contatti

Eventi


All’ombra dei tuoi occhi

Poesia. Ci sorge spontaneo il raffronto con le raccolte poetiche precedenti e in linea di principio sulla forma, che non mostra differenze di rilievo, semmai un adeguamento più vasto e una precisione semantica che coinvolge il significato.

Si potrebbe in alcuni casi parlare di lirismo, ma occorre intendersi sul termine: è pur vero che Santinato mostra tratti ‘lirici’, tuttavia in una loro limpidezza di percorso e comunque inseriti al momento opportuno realizzando effetti originali. Più che cellule liriche le numerose terzine si istituiscono quali microcosmi in cui situare il tema, a tal punto che ogni elemento è separabile, pur rientrando nel discorso complessivo, ma sempre con la propensione alla sintesi, affinché non ne venga disperso il valore espressivo con ornamenti superflui.

Forse è istintivo il paragone con le strutture formali di un Ungaretti, i cui versi ‘verticali’ e ritmi brevi trovano nel nostro poeta una compiutezza organica e, in ultima analisi, stilistica: è la capacità non comune di riuscire a trasmettere emozioni che vanno al di là della semplice percezione: “Io vivo | il brivido eterno | di Dio” — quel sentimento religioso presente in numerose composizioni perviene alla sua più alta definizione.

Recensione
Literary © 1997-2017 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza