Servizi
Contatti

Eventi


Arrivederci, Amore

Poesia. Dedica alla moglie Mariagrazia: un’assenza che fa parte della natura o del destino. Ma ogni assenza porta in noi una presenza spirituale, che si rafforza proprio con il ‘dialogo’ della poesia e la sua facoltà evocativa.

La purezza della scrittura proviene dalla purezza del sentimento. Uno sguardo al lato formale della raccolta certifica la brevità dei versi, il loro rapprendersi in figure essenziali, pur mantenendo una notevole lievità espressiva.

Quasi inevitabile la memoria di una classicità mai perenta: “immagini incerte | di sponde silenti, | sorelle di albe segrete” (Sogno); classicità che proviene anche dal mito: “ - sospiri di Nereidi | dall’abissale blu” (Bocca turchese); e infine ci conduce al romanticismo: “lacrime | come petali | di rose” (Deserto). La parola, essenziale e definitiva, assume via via una trasparenza che sfiora l’ineffabile: “Forse, | respiri d’Angeli | dal vortice del Nulla” (Brune ore notturne). Queste alcune delle caratteristiche di uno stile in cui ogni tratto acquista valore, per arrivare a realizzarsi con pochi versi, come in Io o Sic incipit.

Recensione
Literary 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza