Servizi
Contatti

Eventi


Brandisio Andolfi nel giudizio della critica

Saggistica. Brandisio Andolfi è nato a Casale di Carinola nel 1931. Poeta, critico e “appassionato storico” (cfr. Muzio Attendolo Sforza). È in particolare il percorso poetico – sedici raccolte a iniziare dal 1985 – che ha suscitato la maggiore attenzione da parte sia di critici militanti che di poeti: fra questi ultimi sarà sufficiente citare Rosalba Masone Beltrame e Flavia Lepre. Dalle numerose recensioni esce un quadro esaustivo che identifica i caratteri essenziali della poetica ‘andolfiana’, con una convergenza pressoché unanime su due elementi fondamentali: la sua è una poesia limpida e “senza tempo” (A. Crecchia, p. 9), e tali peculiarità, che certe tendenze contemporanee tendono a ignorare, in realtà confermano la capacità dell’autore di proiettarsi nel futuro con quella persistenza che distingue la poesia autentica: essere aperta a ogni categoria di persone senza venir meno a elevati presupposti linguistici ed etici; infatti l’Andolfi è dotato di una innata poeticità e nello stesso tempo sa rimanere fedele a modelli che non tramontano.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza