Servizi
Contatti

Eventi


L’autrice è laureata in filosofia e vive a Roma con la figlia. Nello stile della collana (diretta da Elisa Davoglio) anche questa plaquette — il termine francese ci sembra più ‘signorile’. Sebbene con tratti figurati, es. ‘nel quadrato celestiale scelto dai tuoi’ (p. 3), la raccolta si riferisce alla quotidianità, ma nello stesso tempo pare esorcizzarla cercando qualcosa che si trova al di là, ‘cose che sapute | devastano la forma del reale’ (p. 11). Liriche amorose? forse. A p. 8 l’immagine perde corpo: ‘pacatamente sfumi | sullo sfondo opaco | del ricordo’; e l’ultima strofa è così lieve e profonda che dobbiamo riportarla per intero: ‘un passero sul davanzale | viene a dirmi | che tutto passa | e che il passare è infinito.’

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza