Servizi
Contatti

Eventi


CicloInVerso
    Poesia in Bicicletta

 

Poesia e saggistica. La bicicletta e la natura, la natura e la poesia: un ‘rapporto’ (in tema) che certifica il “cavallo di ruggine” come il mezzo più appropriato: ed è la libertà, sia nel contesto urbano che per lunghe pedalate. Nume tutelare ideale di queste iniziative ciclo-poetiche è Olindo Guerrini (Forlì 1845 - Bologna 1916), alias Lorenzo Stecchetti, autore di liriche che ancor oggi mantengono una loro singolare attrazione, spesso ispirate alle “due ruote”. Gli scritti sono di autori varî, diversi del curatore. A p. 17 un acrostico (Amo la bicicletta) di Domenico Sacco. Poi uno spunto di cui tener conto: “La bici è poesia” (F. T. Marinetti). Ci sono anche versi in dialetto (con versione in italiano): Vecia Bicicleta di Andrea Bisighin. Di particolare interesse l’articolo (del curatore) “CicloPoEtica: un’esperienza d’incontro e confronto nella dialettica poetica”, un progetto con valenza a tratti ‘politica’. Questo volume quindi è raccomandabile sia ai cicloamatori, sia ai poeti, o meglio ancora a chi è tutt’e due le cose.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza