Servizi
Contatti

Eventi


Come un piccolo sogno

Narrativa e poesia. Multiforme nei contenuti, anzi vario, questo libro consigliabile a grandi e piccini. Si apre con una ‘missiva’ di Fata Fanciulla ai ‘Carissimi amici’ (i lettori) e con una poesia che introduce ai piccoli grandi sogni e a certe realt. In forma di diario Chiara rievoca l’alluvione di Firenze (1966), un’esperienza vissuta, quando l’autrice aveva undici anni. Poi un ricordo, che ritroveremo: ‘La casa dei mattoni rossi’, e una ‘lettera’ immaginaria alla sorella, datata febbraio 1999, e infine la poesia (1 premio La Campagna Toscana, 1997) Antica casa. Una ricetta con foto: gli gnudi sono ravioli. Poesie: qui si ammira lo stile di Roberta. La lirica Copre la terra dedicata al padre ricevette nell’anno duemila il primo premio al “Labrys d’argento” e la medaglia d’oro al “Formica Nera”. Per concludere, la fiaba ‘Birba e la famiglia dei cigni’. Una ‘miscellanea’ ben assortita, che testimonia di una scrittura ricca di sentimento e che, parafrasando modificandola la citazione di Saint-Exupry (p. 5), “rende visibile agli occhi” ci che il poeta percepisce oltre le apparenze.

Recensione
Literary 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza