Servizi
Contatti

Eventi


Saggistica. Giovanni Battista Morgagni (Forlì 1682 - Padova 1771) fu ‘innovatore nelle scienze mediche e fondatore dell’anatomia patologica’ e il suo influsso continuò nel tempo per via di una metodologia d’avanguardia. Come in altre discipline, i progressi avvengono in genere per gradi sulle precedenti conoscenze con intuizioni che da queste derivano. L’autore, partendo appunto dal Morgagni, traccia un quadro rigorosamente documentato, anche delle successive acquisizioni in campo medico: la scuola anatomo-clinica parigina (cap. II) o l’anatomia patologica britannica (cap. III), fino alla patologia molecolare, con la recente scoperta (1953) della struttura del DNA. Sono poi riportate tavole ‘storiche’ che dimostrano la raggiunta precisione dei disegni: si veda la figura 16 che riproduce la ‘struttura e particolari anatomici della lingua, della trachea e della laringe’ (Morgagni: Adversaria Anatomia Prima, 1706). Estesa la bibliografia (pp. 219-231). Opera quindi di pregio, che ci illumina su alcune conquiste della medicina, considerando le differenze individuali e i sintomi a esse correlati.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza