Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Il paesaggio qui è penetrato non esclusivamente nella sua rappresentazione, ma in una compartecipazione emotiva: è questo che distingue il Coppola poeta da altri ‘illustratori’ della natura, anche accettando il paradosso di O. Wilde. Questa interiorità che vede l’esterno raggiunge il quid inesprimibile delle apparenze e di una loro sostanziale realtà: ‘La meraviglia dei Vesperi | di un raggio antico che mi coglie | a guardare mi parla di un’altra vita’ (p. 21). La morte è, ovviamente, inesorabile, ma la bellezza non per questo si estingue (Vedute). Se nella natura si rispecchia la ‘celeste indifferenza’ (L’immaginifico Aspromonte), la poesia riesce a suscitare il senso della vita, presente nella stessa parola.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza