Servizi
Contatti

Eventi


Dopo l’estate la vita e la morte strette con benigna ragione

Poesia. L’autore nato a Tripoli “il giorno successivo a quello della resa a Berlino del nazismo agli Alleati” ha vissuto l’infanzia e parte dell’adolescenza frequentando scuole italiane. Dal 1960 rimpatriato a Vignola, si è poi laureato in medicina nel 1969. “Da sempre forte lettore onnivoro” — ecco un esempio da imitare da parte dei tanti poeti che non leggono l’altrui poesia.

Poi, sul finire del secolo scorso, inizia a scrivere poesie. La estrema libertà e variabilità dei suoi testi farebbe presumere una mancanza di forma, mentre in realtà in poesia la forma esiste sempre, e nel caso del Nostro si adegua al tema, sviluppandosi quindi di conseguenza. La linearità e l’eliminazione della punteggiatura tradizionale e delle maiuscole, salvo alcuni segni effettivamente più rari, permette anche di utilizzare il corsivo in funzione espressiva. Sembra che i testi abbiano, seppur in parte, una valenza fonetica, perciò idonei a una lettura che segua il significato e lo evidenzi, cioè la lingua parlata, per esempio in certe elisioni (c’hai oppure gl’occhi) che tengono conto del linguaggio come flusso e non come scrittura.

Il personaggio in questione si rivela nella autobiografia di una domenica d’afa: abbiamo l’impressione di entrare nella quotidianità, che tuttavia la vis poetica nobilita riportando le immagini con palese forza rappresentativa. Un testo quale il tiranno appare ‘geniale’ per la soluzione simbolica che propone. E c’è da dir di più: sebbene come sappiamo l’autore abbia letto molto, non se vedono incidentali riflessi nel suo stile, che mantiene una esemplare coerenza, affidando in parte alla natura il suo messaggio, per cui la natura diventa specchio ideale.

Per essere nuovi secondo una certa ottica occorre “portare il peso di un pensiero mai sentito”: Bettelli è nuovo poiché raffigura perfino quel che fu detto prima. Non avendo indicazioni pregresse, supponiamo che questa sia la sua prima raccolta.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza