Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Un libro come si suol dire ‘a quattro mani’ (ma più propriamente a due mani) è sempre un evento positivo: dimostra un certo feeling fra gli autori e la possibilità di un confronto improntato a rilevarne gli aspetti più significativi. E in effetti fra le due poetesse esiste un’affinità, anche stilistica, a iniziare da un particolare tecnico: la maiuscola che in più casi contraddistingue ogni verso per designarne come un tempo la singola identità. La parola viene espressa con intima convinzione: ‘Mi basta un sorriso | un timido gesto d’amore’ (Werdenberg: Pausa); ‘Se tu sapessi | Quanto | Mi scalda il cuore’ (Cirafici: Tu). Si tratta però di due raccolte organiche e separate: della Werdenberg Natale La cucina di nonna Maria; l’autrice è nata a Caltanissetta, laureata in scienze biologiche e in psicologia, si è trasferita in Svizzera nel 1980; della Cirafici Verdura Pensieri in poesia; l’autrice è nata a Napoli, laureata in lettere e filosofia, si è trasferita a Ginevra. La raccolta è un esempio di proficuo connubio fra due dotate poetesse che formano per l’appunto un ‘duetto-amicizia’.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza