Servizi
Contatti

Eventi


Saggistica. Un viaggio storico e geografico la cui figura di riferimento č la sorella di Napoleone (l’Imperatore tolse la u dal cognome, che divenne Bonaparte). L’opera, ben organizzata sotto il profilo saggistico, fa un excursus nei territori toccati, tra cui il Principato di Piombino (cap. III), cittadina che all’epoca contava durante l’estate settecento abitanti. Il Principato venne soppresso dal Congresso di Vienna del 1815. Di particolare spicco il cap. VI ‘La cultura al tempo di Napoleone’. Ovviamente lo stile degli artisti, per esempio il pittore David, rispecchia il periodo, una specie di neoclassicismo (cfr. il Canova) di levigata eleganza, uno stile quindi che si potrebbe definire ‘napoleonico’. In quanto ai libri, pare che l’Imperatore gettasse dai finestrini della carrozza quelli che non gli piacevano: il libro di Mosi invece č da conservare con cura nelle nostre biblioteche.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza