Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. In Ghirardi c’è una relazione tra poesia e prosa, ed è anzitutto lo stile: la parola prende un tono particolare, anzi un significato particolare. Si direbbe che una specie di autocritica venga esercitata sulla scrittura, a iniziare dal piano metaforico (p. 21), fino a chiedersi ‘A che servono i versi?’ (p. 38). Ma in fondo scrivere è un appellarsi alla vita – alla realtà – e ai tanti segni indecifrabili cui mai si riuscirà a dare risposte precise, ed è proprio nel continuo linguistico, poetico e non, che si percepisce questa forza, a volte disperata, che permette di superare l’impasse della quotidianità. Nei singoli elementi testuali si arriva a un esito, sia pur circoscritto, ma nella totalità solo l’aspetto verbale fa sopravvivere. La traduzione, separata nella seconda parte del volume, rispetta sostanzialmente la versificazione originaria.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza