Servizi
Contatti

Eventi


Fronte Nord Est.
Cronache dalla Grande Guerra

 

Saggistica. Le Grande Guerra (1914-1918) è ancora sotto esame di numerosi studiosi. L’Italia entrò nel conflitto solo il 24 maggio 1915 dopo che i partiti politici avevano tenuto un “atteggiamento ondivago”.
Il volume, esposto con la massima chiarezza, nel tracciare le linee generali degli eventi bellici, mette in luce le cause che li determinarono. Unendosi all’Intesa, l’Italia voleva ottenere, in caso di vittoria, diversi territori, tra cui Trento e Trieste. La disfatta di Caporetto, uno dei momenti più drammatici, venne addebitata al generale Cadorna.
Merita particolare attenzione il capitolo Le città della donne, che descrive quale fu il prezzo pagato dalle donne che, se non combatterono al fronte, dovettero affrontare ogni giorni difficoltà e sacrifici. I due successivi capitoli, su letteratura e cinema, consentono di ricreare un quadro non solo bellico. Notevole l’elenco dei siti che trattano le varie fasi del conflitto. Ai fini della verità storica, illuminante il giudizio di Ermanno Olmi: “Le versioni ufficiali non sono mai credibili [...] se non è sincera come può la Storia essere maestra?”

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza