Servizi
Contatti

Eventi


Giuseppe Piombanti Ammannati e “Pomezia”

Saggistica. Un’altra Pomezia apparteneva alla pianura sud-laziale. Questa è nata dopo le bonifiche pontine nel 1938 e in poco tempo è divenuta un centro culturale e industriale di prim’ordine.

Doverosi quindi i “Brevissimi cenni su Pomezia e il suo territorio”, assai più antico di ciò si potrebbe supporre. Un capitolo riguarda “Giuseppe Piombanti Ammannati e Pomezia”. Questo artista, nato nel 1898 e scomparso in tarda età nel 1996, aveva un rapporto particolare con Pomezia.

Nell’epistolario tra l’autore del presente saggio e l’artista si evince come inutilmente quest’ultimo abbia tentato di far acquistare una sua pregevole scultura simboleggiante per l’appunto la città di Pomezia.

Si è parlato, a proposito dell’opera di Ammannati, di “ruralismo magico”, denotando il tal modo uno stile inconfondibile. Nel presente fascicolo lo rileviamo anche poeta: il suo testo Santo Natale 1965 svolge difatti una versificazione moderna, pur all’interno di una scrittura sempre vigilata. Inoltre è narratore, come ci conferma la simpatica novella Chiacchiere, in cui, con occhio attento, ha saputo cogliere gli umori e le sfumature di una realtà quotidiana che resta impressa nella memoria. Diverse riproduzioni completano l’interessante rivista.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza