Servizi
Contatti

Eventi


Gouaches Letterarie

Narrativa. Ci sono libri che come questo vanno considerati anche nella loro forma, tanto da divenire una presenza e un ‘oggetto’ d’arte: perciò la parte fisica concorre a definire o meglio introdurre il contenuto.

In traduzione letterale gouaches significa guazzi, cioè quella tecnica a tempera che è riservata a chi è veramente abile. Trasferito il titolo nella scrittura viene da pensare a bozzetti, tuttavia compiuti pur se in certi casi nel giro di una sola pagina. La vivezza della scrittura ripaga indubbiamente dalla quantità di argomenti, tra i quali spiccano figure umane e non solo, poiché l’autore, che si dimostra inoltre essere poeta, abbraccia un ampio campionario di temi.

Spicca l’idea di un dopoguerra in cui, in fondo, si era felici: un rimpianto così concepito non è mai sterile, ma costituisce alimento per creare pagine dove il significato di amicizia è un valore, oggi sovente disatteso. Poi c’è la musica, accanto al Requiem di Mozart il jazz, la cui storia è assai più articolata di quanto si crede, portatore di libertà nell’invenzione, vale a dire l’improvvisazione, già presente perfino nel canto gregoriano.

Pagine che scorrono lievi e lasciano in chi legge la speranza di un mondo migliore.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza