Servizi
Contatti

Eventi


I racconti di Alfonso. La nostalgia delle vecchie cose

Libro per ragazzi. Maestro Dante si fa un vestito nuovo e dice alla nonna di aver gettato quello vecchio. Incontrano Alfonso che trascina un carretto pieno di vecchie cose, e qui nasce un dialogo che a ben guardare è anche una scelta. Alfonso tratta gli oggetti in disuso come fossero ancora attivi e li chiama per nome: Alfredo il cacciavite, Adamo il parafango, Carlotta la palla da tennis, Martina la cartella, Luigina la penna, Giuseppina la racchetta e altri.

La nonna spiega che quegli oggetti sono stati utili e quindi rappresentano cari ricordi. A quel punto maestro Dante si convince e va a recuperare il suo vecchio vestito. Se si volesse prefigurare un significato più ampio, la storia ci porterebbe al paragone con la società di un consumismo privo di anima. Per ora godiamoci queste avventure di cui Alfonso è il protagonista e che ritroveremo in altre occasioni. La seconda parte del libro Comic strips contiene ‘strisce’ con brevi sketch di un garbato umorismo

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza